lunedì, gennaio 28, 2008

Lo voglio per ieri... anzi ieri è troppo tardi

Credo che sia una costante del mondo del lavoro di tutti il classico problema delle scadenze: ti danno un lavoro da fare e, naturalmente, questo deve essere completato per il giorno prima.
Anche io non sono immune da questa condanna ma questa volta credo di aver battuto ogni record conosciuto.

Sono nel mio loculo con in cuffia gli In Flames a volumi che stroncherebbero qualsiasi creatura non dotata di timpani di metallo, questa precauzione è legata al fatto che i rumori circostanti sono tra le cose più insopportabili del creato: $commessoUbriaco delira come sempre lamentandosi del governo, delle tasse e della miseria di stipendio che prende (prende 200€ al mese più di me per non fare nulla oltre a leggere il giornale, lamentarsi e girare a caso la città) mentre, in contemporanea, $collegaFancazzista si ascolta PER LA QUATTROCENTOMILIONESIMA VOLTA DI FILA "Dalla pelle al cuore" cantando pure a voce alta.

In questo idillio di labbra che si muovono senza però tangermi nemmeno in maniera periferica, sulle note di Dead Eternity, giunge il Capo. Tolgo gli auricolari prima che inizi a parlare invano.

$Capo - Gama, ti ricordi $programmaPerLaRicercaDelleVariazioniCatastali?

Gama - Si, l'ho fatto io dopotutto...

$Capo - Ecco, $servizioCheSpillaSoldi ha bisogno di un altro applicativo per estrarre i dati catastali. Potremmo usare anche gli stessi dati per $applicativoCheCiImpegneràPerIlRestoDellaNostraVita...

Gama - Sentiamo i dettagli e la magagna.

$Capo - Una sola: i dati li fornisce $agenziaDelTerritorio, siccome sei già pratico pensavo di darlo da fare a te.


Ecco quindi che mi tuffo di testa in un mare di schifezze ancora una volta ma direi che ci vuole una premessa di rito.

$programmaPerLaRicercaDelleVariazioniCatastali è una piccola web-app che permette di ricercare vita, morte e miracoli relativi alle variazioni catastali. I dati sono forniti da quella branchia del ministero che è $agenziaDelTerritorio e solo un ottimista potrebbe limitarsi a dire che fanno schifo. Ho speso tre interi giorni per decifrare la documentazione che quei simpaticoni del ministero hanno messo in piedi giungendo alla conclusione che le loro nozioni di informatica sono state probabilmente la causa dell'estinzione dei dinosauri. Non entro nel dettaglio delle bestemmie emesse per ultrasuoni che ho dovuto scaricare contro quell'ammasso insensato di dati per giungere al risultato, dico solo che ho visto il primo esempio di "dati creativi" della mia vita: uno schema rigido e fisso può assumere connotazioni differenti a seconda dell'umidità dell'aria al momento della lettura dello stesso e, come per magilla, ciò che era certo diviene aleatorio sul presupposto che il computer sia tanto intelligente da capire che quelle che fino ad un istante prima erano mele si sono trasformate in angurie puntate senza possibilità di deviazione verso la via del retto.
Ovviamente le forniture di dati erano piene di errori ed a nulla sono valse le richieste di $servizioCheSpillaSoldi di avere quelli corretti. Ovviamente a prodotto finito mi sono state gentilmente aggiunte camionate di "Ah, ma già che fa questo perché non FACCIAMO anche questa modifica che comporta il caricamente di 20Mb di file al mese generabili solo con un programma winzozz che ovviamente non funziona sul server pinguiniforme?".
Con mosse degne del più ninja dei ninja informatici sono comunque venuto a capo della situazione e $programmaPerLaRicercaDelleVariazioniCatastali funge felice e contento sul nostro server di produzione.


Vi lascio quindi immaginare le parole scaturite nella mia mente alle parole del capo.

In un momento di insensato ottimismo mi ero anche quasi convinto che, visto che avevo domato la bestia una volta, l'operazione non sarebbe risultata così complessa adesso che ero preparato alla battaglia.

Sbagliavo.

Visto che i dati non c'erano ancora e che sarebbero stati necessari almeno due giorni per ottenerli mi sono buttato fiducioso sulla documentazione fornita da $agenziaDelTerritorio.
Devo dire che è stato incoraggiante vedere che a pagina 3 di 70 avevo già trovato 8 errori decisamente pesanti per il funzionamento del tutto...

La "documentazione" si è rivelata un mucchio di carta straccia con su scritto: ti invieremo dei file, i file si chiameranno così, conterranno queste cose a seconda dell'estensione che gli abbiamo appiccicato dietro e tu dovrai rimettere insieme i pezzi del puzzle. Il tutto seguito quindi dalla struttura dei file: record a dimensione fissa ma il cui contenuto varia a seconda del ventesimo carattere... ma solo nei file con un certo tipo di estensione, gli altri hanno una struttura diversa. La "documentazione" passa poi a 40 pagine di tabelle di dizionari necessarie a spiegare i miliardi di codici di cui i file sono colmi per risparmiare spazio. Da notare che anche le definizioni nelle tabelle sono un grumo di abbreviazioni per stare al passo con la scarsa memoria disponibile nei computer cretacei su cui i dati erano memorizzati inizialmente. Non ci credete?
Esempio pratico:

Codice 602 relativo ai terreni ---> lag pal sta


Ok, scervellatevi per un po' sul significato di quelle nove lettere più spazi e poi rendetevi conto che sta a significare: "lagunare palustre stagnante".


Altra cosa meravigliosa di tutto questo è la coerenza che hanno nello scrivere:

"Le parti evidenziate in giallo rappresentano BLABLABLA YADDAYADDA...."

Sono miope ma non ho mai avuto problemi di daltonismo e vi garantisco che il colore giallo proprio non si è visto nei file di documentazione.


"La chiave UNICA del record può essere DUPLICATA nel caso in cui BLABLABLA"

Aspetta, o la chiave è UNICA oppure non lo è! Nemmeno aspettano di cambiare frase per confonderti questi, sono davvero impressionato.


Se avete vissuto problemi con il catasto ora iniziate a capirne il perché.


Arriviamo quindi al termine del primo giorno, mozzate le teste dell'idra ho messo in piedi una struttura dati degna di questo nome pronta ad accogliere l'immondizia che mi avrebbero gentilmente donato nel giro di due/tre giorni.

Eccoci quindi al succo della questione: arrivo in ufficio il giorno dopo, sto scartabellando il mare di pagine di analisi che ho prodotto per controllare di non aver scritto porcate apocalittiche quando ecco che appare nuovamente il Capo con cellofono all'orecchio e espressione sogghignante.


$Capo - Mi chiede $assessore se si possono già vedere i dati del catasto..

CoscienzaDelGama - O_O'

Gama - Eh? Ma se non ho nemmeno i dati?

$Capo - Lo so, è che li voleva vedere ugualmente...

Gama - Possiamo parlare di miracolo se pensiamo che ho già finito l'analisi di questo schifo di documentazione che ha scritto un gruppo di cerebrolesi. Se vuole inserisco un po' di rumenta a mano e li spaccio per dati.


Il Capo è quindi andato via quasi sbellicandosi in seguito alla risposta imbarazzata di $assessore resosi conto della figuraccia fatta.

Mi piace quando la gente che, teoricamente, dovrebbe supervisionare il tutto e quindi dovrebbe avere ben chiara la fattibilità o la non fattibilità delle cose se ne salta fuori con queste genialate. Non mi sarei mai aspettato diversamente dopotutto visti i miei precedenti trascorsi con $assessoreWebDesigner...

Alla fine della fiera i dati me li hanno passati dopo due giorni. Si tratta di un'altra storia di cui parlerò in seguito perché, per mia somma sfiga, ciò che è arrivato era completamente differente da quello indicato su carta.

Gama

2 commenti:

Fenice ha detto...

il mio amore delirante!
Menomale ci sono i nostri weekend, altrimenti ti vedo già in mutande di pelo versionebarbarian a decapitar teste di assessori in comune e limitrofi uffici! lol XD

...io penso ad una cosa però:
a quando ci servirà il catasto per casa nostra!!
O_o' non oso immaginare!

il Bassista ha detto...

Gama ,adesso anche la tua coscienza viene intaccata dagli utonti?
ehh non c'è più religione