giovedì, agosto 02, 2007

Back... in Red!

Eccomi qui, in previsione di un'orrenda giornata al lavoro continuo il resoconto delle vacanze (per fortuna dovevo finire con il post precedente! :P )


SKRAAAAAUCHHH!!!
Un'altra giornata inizia così, dopo l'ennesima notte in cui non ho dormito niente e con il vicino che espelle dal proprio corpo una quantità di catarro vista solo in Ghostbusters 1.
C'è qualcosa di diverso però, una cosa che avevo solo intuito la sera prima: la crema di $zia ha fatto qualche strana reazione chimica sulle mie gambe color Ferrari e la presa di coscienza avviene nel modo più brusco.

Mente - Ok, ora di alzarsi
Corpo - Vai avanti tu, ho sonno
Mente - In effetti anche io, tra l'altro sento un po' di bruciore alle gambe
Corpo - Si, deve essere il sole di ieri
Mente - Dai, facciamo uno sforzo...
Corpo - AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAARRGHHHHHHHHHH!
Mente - Eh?
Corpo - AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAARRGHHHHHHHHHH!
Mente - AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAARRGHHHHHHHHHH! Ma cosa?
Corpo - Senti, io non sto in piedi... Che facciamo?
Mente - Con calma...

Appena ho provato ad alzarmi ho infatti scoperto che, per qualche arcano motivo, i muscoli delle mie gambe erano quasi totalmente fuori uso: fintanto che non ci appoggiavo peso sopra andava tutto liscio ma non appena ho tentato di alzarmi c'è stata un'improvvisa contrattura generale che mi ha ri-schiantato a sedere. Con tanto di fitte lancinanti.
Guarda caso il dolore interessava solo la parte in cui la sera prima mi era stata messa la fantomatica crema. Vabbè, con uno sforzo suino mi sono messo in piedi barcollante ma non mollante :P cercando di normalizzare la situazione. Impresa quasi riuscita: non sono inchiodato a letto.

Carico da 11 è arrivato quando i miei hanno deciso di andare nuovamente in spiaggia.
Ora, a parte il fatto che le mie gambe sembrano quelle del Gabibbo dopo un corso avanzato di body building e che il sole non dovrei vederla nemmeno con il binocolo... Abbiamo l'intera Sardegna da girare e non me ne può fregare di meno di stare sulla stessa spiaggia tutti i santi giorni!
Giusto per precisare, non mi piace stare a fare la salamandra al sole: anche il giorno prima quando mi sono ustionato non ho passato più di 27 secondi immobile.
Per stare rannicchiato sotto l'ombrellone a leggere faccio prima a starmene a casa a leggere comodamente sdraiato sul letto e senza rischi di aggravare la mia condizione.
Morale della favola: il resto della famiglia è andato in spiaggia la mattina lasciandomi direttive per quando iniziare a preparare le cose per il pranzo.

Leggo pacifico fumandomi anche il secondo capitolo di Earthsea e mi metto a spignattare per preparare il pranzo approfittandone anche per sentire la mia oscura consorte... BIP! Eh? Messaggio di "ho chiamato alle" dal numero di mia madre. Saluto Elisa e richiamo per sentire cosa voleva.

$mamma - Ah, niente era per chiederti che pizza volevi ma abbiamo scelto noi....
Gama - Eh? Ma la pasta?
$mamma - No, spegni l'acqua e non metterla che mangiamo la pizza.
Gama - Ma stava già bollendo ed ho già preparato il condimento....
$mamma - No, no, abbiamo già preso le pizze e tra cinque minuti arriviamo a casa.

Mapporkapupazzaincarcerata! Vabbà, sbattimento per niente e giramento di palle... Chissà che pizza mi hanno preso poi?

Eccoli, la scelta della pizza è stata per una ai frutti di mare.
Per lo meno era quello che sembrava!
QUALCUNO ha deciso che la pizza era cosa buona prenderla in uno pseudobar in cui forniscono anche pizze. La pizza si è rivelata in realtà all'INSLATA di mare: un mare di olio con la pizza attorno. Una schifezza assortita per di più bruciata e con la pasta bucata in più punti.

Questo pomeriggio andiamo in giro?
No, di nuovo in spiaggia! Ok, mi svacco di nuovo sul letto a leggere e lascio che il pomeriggio trascorra lento e pigro mentre le gambe ululano ad ogni movimento dei muscoli. Anche la sera me ne resto in casa visto che ho un'autonomia di movimento di 20 metri. :(
L'unica notizia è che l'agenzia ha chiamato $cugino per dirgli che i biglietti per l'aereo sono pronti e che faremo il volo insieme. Ci organizziamo quindi per partire verso le 19.45 e mia madre consiglia di partire alle 20.15... Le facciamo notare gentilmente che devo fare di tutto tra cui raccattare il biglietto e presentarmi al check in con largo anticipo. Se poi aggiungiamo il fatto che $altraZia si è vista improvvisamente spostata all'aereo precedente diretto a Linate... Non mi è parsa convinta.


SKRAAAAAUCHHH!!! Siamo giunti a venerdì ed ancora una volta ho dormito pochissimo...
Le gambe vanno meglio e sono in grado di muovermi quasi normalmente, sono pronto per girare in lungo ed in largo!
Solita spiaggia anche oggi. Resto a casa a dormire che ho sonno.
Preparo l'insalata di riso per pranzo ed attendo il rientro dei miei dalla spiaggia. Nel mentre inizio a non vedere l'ora di tornarmene a casa per farmi una vacanza in compagnia della mia consorte. Già che ci sono inizio a pianificare con lei la spesa per la realizzazione del sushi che avete viso in foto poco tempo addietro.

Pranzo e primo pomeriggio dedicato alla lettura... ANCORA IN SPIAGGIA?!?!?!?
Questa volta anche mia sorella da forfait per via del vento che taglia la faccia e di conseguenza anche i miei cambiano idea e decidono di fare una passeggiata fino a Capo Comino. Ho solo una foto fatta con il cellofono che non ho modo di scaricare a breve, vedo se riesco a scansire qualcuna di quelle fatte da mio padre. Mia madre inizia con la sua tiritera "ma cosa sei venuto a fare se non vieni in spiaggia?" ed a nulla serve dirle che non me ne frega nulla di stare a fare la salamandra in spiaggia...
Quella volpe di $zia infine chiama d'improvviso per invitarci tutti in pizzeria... Dopo averle ricordato che l'idea era di andare la sera del sabato prova ad insistere inutilmente. Approfitto della sera per girare in mezzo ai negozi e completare il regalo per la mia Fenice.

SKRAAAAAUCHHH!!! Sabato... indovinate? Spiaggia la mattina!
Ribadisco il concetto che non me ne può fregar di meno di spalmarmi sulla stessa spiaggia che ho girato in lungo ed in largo a prendere il sole mentre leggo. Loro vanno lo stesso ed io mi dedico ad un paio chilometri di passeggiata. Prosegue la lettura ed ormai sono quasi a metà dell'ultimo racconto di Earthsea... dovrò contenermi per tenermi qualcosa da leggere in aereo!
Il pomeriggio NOVITA': andiamo a fare un giro ad Olbia! Mi chiedo quale miracolo sia accaduto...
Il viaggio è utile per calcolare i tempi per andare a prendere l'aereo ma Olbia ci ha veramente lasciati basiti: non c'è un'indicazione nemmeno a pagarla!
In cerca di qualche negozio di artigianato per recuperare un clone del piatto che mia madre ha distrutto siamo finiti... in un centro commerciale! :(
Wow, vengo in Sardegna per vedermi una mega-Standa, che turismo! :(

Vabbè, rientriamo all'ovile e mi dedico ad una nuova passeggiata in direzione opposta immortalando la torre di San Giovanni:



Da notare che durante questa mia passeggiata ho anche assistito in diretta alla spesa degli ingredienti per la preparazione del cibo giappo. :P

La sera pizzeria con parentado assortito e padrona di casa con marito. Pizzeria consigliatissima da $zia...

Cosa ho imparato? Quando $zia consiglia una pizzeria, lascia stare!
La pasta era troppo secca e troppo sottile, insipida al pari del pomodoro. Il condimento era scarso. Per fortuna abbiamo pagato poco!
Nel mentre mi organizzo con $cugino per la partenza del giorno dopo e, radiosa come il Sole, mia madre salta fuori con un "Si parte alle 20.15!". Doppia occhiata folgorante mia e di mio padre e rettifica dell'orario in quello corretto delle 19.45.

SKRAAAAAUCHHH!!! Ecco giunta domenica!
Poltrisco fino all'ora di pranzo e dopo mangiato preparo i bagagli. Me la sono presa con calma: 5 minuti. Ho dovuto lasciare la metà dei regali ai miei perché di sicuro non me li avrebbero fatti passare in aereo (direi che viste le normative in corso un punzone di argento non è valido eh? :P ) ed ho evitato le cose superflue come i costumi da bagno. Ho fregato le parole crociate a mio padre visto che mi sono riservato le ultime 80 pagine di libro per il viaggio in aereo ed ho atteso pazientemente l'arrivo della sera.
Mia madre si è rivelata per l'ennesima volta un fenomeno: tutti pronti a partire, zaino caricato in auto, mio padre che ha già acceso il motore... "Sciacquo queste due cose che tanto tua sorella sta finendo di prepararsi". Per la cronaca mia sorella stava spazzolandosi i capelli, operazione che non ha richiesto più di due minuti. Mia madre invece ci ha messo un po' più tempo e siamo partiti alle 20 per andare a prendere $cugino.
Saluti al parentado e l'obiettivo di mia madre è stato raggiunto: partenza alle 20.15.
Purtroppo il volo accusa un'ora di ritardo accumulato durante la giornata e passo la metà del tempo di attesa in libreria. Mia madre sembrava una lince in gabbia e se fosse stato per lei si sarebbe tuffata sul nastro trasportatore al gate per assicurarsi del mio rientro sano e salvo. Per mia fortuna, complice anche la totale impossibilità di vedere gli aerei in decollo, sono riuscito a salutarla prima della coda per l'imbarco.
Volo tranquillo come non mai, hostess che non spiaccicavano una mezza parola di italiano e che mettevano in crisi tutti i non anglofoni. Ultima sfiga della vacanza in territorio sardo: l'unico sedile rotto di tutto l'aereo era quello della tizia seduta davanti a me!
Pilota spanato come non mai che se ne è uscito con un -naturalmente in inglese- "beh, sapete come funziona a Malpensa no?" scusandosi per il ritardo accumulato durante la giornata.
Per i primi istanti del decollo mi sono goduto la vista notturna fuori dal finestrino e poi ho deciso di finire il libro... terminandolo esattamente appena prima dell'atterraggio. :P

La nottata non poteva concludersi liscia: gli incaricati a recuperare me e $cugino hanno sbagliato terminal lasciandoci per quasi venti minuti sotto la pioggia che è iniziata a cadere non appena siamo usciti dalle porte dell'aeroporto: Bentornato a casa Gama!


Gama

1 commento:

il Bassista_Viking Mode ha detto...

e io lascio qui i miei saluti...domenica sera viaggerò in terra finnica =D
ci si risente al ritorno ,saranno pochi giorni ma saranno sicuramente favolosi....sperando che non mi arrestino la morosa perchè ha la fissa di voler toccare una renna=_=