lunedì, aprile 23, 2007

3... is a magic number!

No, non dirò "non sono rincoglionito", quello lo sono sempre stato. :P

Triplo tag, triplo post, triplo argomento. E c'è anche un non so che di cabalistico, capirete perché alla fine.

Sono parzialmente in sciopero bianco per via di un paio di cazzoni che dichiarano e scrivono vaccate sui giornali (e sono pure pagati per farlo) e, come se non mancasse, disinformano la gente. Cosa è successo? Nulla di speciale: $assessore (del servizio personale) ha dichiarato che i dipendenti del nostro comune vengono pagati se fanno un minuto in più rispetto all'orario e non se fanno almeno 30 minuti di straordinario come avviene in tutto il resto del mondo.... Peccato che non sia vero.
Tutto questo è stato pubblicato su di un giornale locale ed il fighissimo $assessore ha voluto far la figura del figo che "taglia le spese inutili".
Ovviamente tutto questo è stato supportato dalla nostra fantastica $addettaStampa, una creatura abietta che con un contratto di collaborazione porta a casa 5000€ (si, proprio cinquemila euro) al mese e fa gli orari che le paiono più consoni... Leggasi: non la si vede prima delle 10 in ufficio mentre il mondo è qui dalle 8.
Siccome il numero 3 è al centro di questo delirio ovviamente ci vuole un terzo soggetto in tutta questa cazzata: il capoccia del giornale.
I colleghi, incazzati come delle formiche rosse a cui qualcuno ha conficcato un legnetto nel formicaio, hanno scritto una bella letterina a $direttore con tanto di caterva di firme allegate.
Tre note:
- $direttore è il marito di $addettaStampa
- $direttore ha scritto una marea di cazzate e non ha chiesto scusa anzi, ha rigirato ulteriormente la frittata dalla sua.
- $assessore non ha chiesto scusa anzi, da buon politico, ha detto che lui sapeva benissimo che la situazione non era come era scritto... ma se le dichiarazioni sono sue?!?!?!




Fase due, ieri triplice comunione di cugini assortiti. Si, proprio tre, ancora una volta!
Due cugini di primo grado ed uno di secondo sono stati inglobati nel meccanismo cattolico con conseguente festa e sabbath di parenti. Morale della favola: io e la mia oscura metà abbiamo mangiato come dei suini! :p
Il sabbath di parenti è stato piacevole ed è uno di quei casi in cui riesco a vedere quei cugini che vedo una volta al millennio. Tra l'altro è sempre uno spettacolo vedere che la mia colossale famiglia ha generato una situazione del tipo: la mia cugina di primo grado più grande ha due anni in meno dello zio più giovane. Non è mica colpa dei miei nonni dopotutto: lo sanno tutti che in sardegna la tv non c'era all'epoca. :P
Ovviamente la serata si è conclusa piacevolmente con la mia degna consorte, gelato, passeggiata notturna... e più non dimandate. ;)


Fase tre, venerdì sera: pizzata con gli ex compagni di corso.
Come è stato ormai stabilito la descrizione è semplice: abbiamo iniziato a dire cazzate prima di cena, abbiamo finito alle 2 e mezza davanti al Guinness.
Riassunto veloce: ci troviamo davanti alla Tana del Gama con GdV e Thanas (guarda caso in 3) e schizziamo verso Novara a bordo della GdVMobile. ù
Aperitivo:
- Thanas, un crodino
- GdV, crodino e vodka alla fragola (dall'inquietante gusto di FrizziPazzi, per chi se li ricorda)
- Gama, domanda del cazzo, una media chiara

I tre dell'Ave Maria (noi) sono riusciti a fare l'aperitivo ed iniziare ad ammuffire prima dell'arrivo degli altri. Alla fine però ci siamo riusciti!
Numero teorico di partecipanti: 15, numero di presenti: 10

Pizza per tutti, due pizze per ma (volevo fare tre ma non avevo voglia di aspettare): una wurstel e gorgonzola ed una americana. Ovviamente un'altra mezza.
A fine pizza c'è stata la seconda diaspora, gli ex compagni quasi in toto ci hanno abbandonati lasciandoci in 5. Direzione Guinness.
In macchina il Gama si è come sempre rivelato in grado di resistere a tutto tranne che alle tentazioni. Ipse Dixit...

Gama: "No, non penso di prendere i due litri: ho già mangiato tanto"

Arrivati al tavolo.

Gama: "Una caraffa da due litri!"
Cameriera: "Quanti bicchieri?"
Gama: "Nessuno"

Cazzate a cascata al tavolo con tanto di discussione quasi seria su quale sia la posizione dell'ammmmmore che permette ad un giovine uomo di esercitare gli addominali... Iniziata dall'unica ragazza presente al tavolo, non venite a dire a noi che siamo dei pervertiti: io sono solo il diavolo, lo dicono le carte.

Totale serata: Tre litri di birra. Era un po' che mi mancava tutto questo.
Mi spiace solo per la mia Fenice che non ha potuto essere dei nostri e che è rimasta inchiodata in un supermercato per due ore e rotti.

Gama

P.S. Ah, quasi dimenticavo... sono andato a letto alle 3. Fossi in voi me lo giocherei al lotto questo numero. ;)

3 commenti:

Fenice ha detto...

Mia dolce, cara e oscura metà, dimentichi i miei tre gin e fragola di sabato sera (per un totale di 1,5 litri di cocktail,nonchè metà di tre) , i tre gusti dei nostri gelati di domenica, che sei registrato al numero tre della tastiera del mio cel come rubrica rapida...oltre al tre del "di più non dimandare" lol ;P ;)

Gama ha detto...

Sono anche tre le cose che sono state dimenticate sulla mia scrivania: l'orologio di tua madre, il tuo anello ed il cd che mi hai lasciato per fare quella copia.... Non è che hai qualcosa da dirmi tesoro? No, sai com'è, non vorrei vederti ingrassare di colpo senza preavviso. :P

Gama

il Bassista ha detto...

resto dell'idea che anche se lo giocassimo al lotto per 3 lustri consecutivi non vinceremmo una strabeneamata favazza...
buona giornata