giovedì, luglio 02, 2009

Osteria CED

Un saluto dalla tomba nonché da camera mia, dovrei dormire visto che domani si lavora ma il tasso di umidità che consente ai pesci di nuotare nell'aria e la gatta blasfema di sembrare uscita da Grease (tutta leccata e che canta) mi ha vagamente tolto il sonno. Ne approfitto per narrarvi un piccolo aneddoto avvenuto oggi in ufficio.

Sono come sempre nel mio loculo, $collegaFancazzista si è sbaraccata dalle gonadi per partire per un'amena località -di cui non ho capito nemmeno lontanamente il nome- per giocare a golf lasciandosi alle spalle la sua vita che sembra, mio malgrado visto che la sorbisco in diretta, sempre più simile ad una puntata di Beautiful. Poco male, la cara (nel senso di costosa) $collegaFacazzista puntualmente spegne il condizionatore che le da fastidio, come è facile immaginare il loculo raggiunge temperature pari a quelle del napalm. Mi chiedo come faccia a sentire l'aria condizionata dato che è sempre in giro...
$collegaVicinaDiScrivania si sta gustando le meritate ferie così come $segretariaDolce ed il mio Boss, $collegaBionda è ad un fantomatico corso di inglese, $collegaFalsoMagro ha preso un giorno di permesso ed il Capo è disperso in luoghi che nemmeno i saggi osano immaginare. In sostanza: la fauna dell'ufficio è dimezzata.

Siccome da domani pomeriggio sarò ufficialmente in ferie (che vi pensate, con la mia oscura metà saremo presissimi nei lavori della nostra Tana, altro che relax!) ho ben pensato di sistemare tutto ciò che è rimasto in sospeso per non scaricare ulteriori magagne sugli altri tre moschettieri (a.k.a. $collegaSveglio, $collegaPelato e $collegaCheHaLavoratoCinqueAnniAGenova).
Le elezioni sono ormai lontane -non faccio commenti ma sappiate che sono schifato sotto diversi aspetti NdGama- ma sono sopravvissuti alcuni dei beveraggi che ci sono stati gentilmente omaggiati per sopravvivere alle nottate e ciò ci permette di risparmiare qualche euro da dare in pasto ai malvagi distributori automatici. Non so il resto del mondo, io sono però abituato al fatto che, se ci sono delle bevande in frigo ed altre da parte, nel momento in cui mi prendo qualcosa di fresco provvedo a rimpinguare quanto prelevato.
A quanto pare però siamo rimasti in pochi a seguire questa mitologica tradizione, io e $collegaSveglio abbiamo notato che l'unico modo di avere UNA bibita fresca è quello di metterne in frigo almeno SEI e riprovare il giorno successivo. Morale della favola? Al diavolo il frigo, ce le beviamo calde ed ascoltiamo gli altri che si lamentano del fatto che non c'è nulla di fresco.

Tra i vari beveraggi sono state fornite anche alcune birre in lattina per essere consumate durante l'eventuale cena della serata di lavoro delle elezioni. Parentesi con spiegone: nel caso in cui lo scrutinio dovesse durare fino all'ora di cena il Comune paga una pizza a coloro che sono in servizio. Ovviamente almeno una sezione è ricolma di storditi e noi ci dobbiamo fermare fino a tardi nell'attesa che ritrovino il cervello (giusto per la cronaca ad una delle sezioni stordite ho trovato io l'errore guardando solo i totali che avevano comunicato). Comunque, per evitare disastri $operatoreBestemmiante ha nascosto le birre rivelandone l'ubicazione solo a me quando ne ho chiesta una la sera delle elezioni.
Chiudo la parentesi e torno ad oggi.
Come già detto sono lì nel loculo che lavoro una volta tanto senza le cuffie con la musica che supera la soglia tollerabile di decibel quando, come un miraggio nel deserto, ricompare $commessoUbriaco dalla sua fuga successiva al mitico "Ingegnere ha bisogno?".
Barcolla e, visto $collegaAddettoAiTelefoni di ritorno dal frigo con una bibita calda (no, nessuno ha messo qualcosa in fresco), se ne esce con un:

$commessoUbriaco - $collega! C'è una birretta fresca?

$collegaAddettoAiTelefoni - Aspetta che guardo...

$collegaAddettoAiTelefoni fa finta di tornare al frigo, non lo guarda nemmeno da lontano e torna con espressione mesta.

$collegaAddettoAiTelefoni - Mi dispiace, non ce ne sono.


Al che il nostro caro (sempre inteso come costoso) beone se ne è uscito con una sequela di imprecazioni degne di Isaac Whashington di House of the Dead Overkill relative al fatto che non è possibile che "NON C'È MAI NIENTE DA BERE!!!".

Bevenuti all'osteria CED, posso portarvi qualcosa?

Gama

6 commenti:

il Bassista super Virtuoso ha detto...

una birra in cambio dell'assolo di the dance of eternity...ebbene si, ci sono ruscito!!!!!!

il Bassista ha detto...

OSTE!!!!! attendo ancora la mia birra ;)

Kyx ha detto...

Per me una rossa irlandese, oste.

E non pensare male! :p

Gama ha detto...

Una birra per il bassista ed una bonazza irlandese prosperosa per la lupa... io penso SEMPRE male! ;)

Giusto per restare in tema beoni, nella sessione di ieri sera di GiRSA i poveri disgraziati che mi sopportano come master hanno fatto la conoscenza di un pirata chiamato da tutti i suoi uomini Guardiacaccia, sempre ubriaco e che ci ha provato spudoratamente con la scout della compagnia. Forse un giorno riciclerò questo personaggio che in una sola sessione è entrato tra i miei preferiti di sempre.

Gama

P.S. Questo fine settimana farò un po' di foto alla tana post restyle mio e della mia oscura metà. :)

Dubhe ha detto...

la scuot ha trovato davvero simpatico Guardiacaccia!!! nonostante le avances, è ancora viva e soprattutto ha le sue erbette e i suoi attrezzi da scasso!!!
ciao master ^^

Kyx ha detto...

Noi siamo sempre fermi coi lavori.. ho appeso un quadro! lol
Poi ho appiccicato al frigo quei cosini appiccicosi che ricordano le manine delle patatine.. due fiori e un ragno (sic), preso il frigo nuovo che è silenziosisssssssssimo!
Ah, abbiamo cambiato i pirulli che reggono gli scaffali della libreia e alcune calamite degli sportelli dell'armadio. Poi il buio! lol
Vabbè, l'importante è avere i pc a portata di mano e la pappa nel piatto, no?
Besos.